Covid in Umbria, ulteriore diminuzione di contagi e di ricoveri in terapia intensiva

Purtroppo però nelle ultime ventiquattro ore si registrano ancora due decessi, uno di Norcia e l'altro di Gualdo Cattaneo
Perugia

Diminuisce ancora in Umbria il numero dei contagiati da Covid e di quelli ricoverati in Terapia intensiva. Purtroppo però nelle ultime ventiquattro ore si registrano ancora due decessi, uno di Norcia e l'altro di Gualdo Cattaneo, portando il totale dei morti per Covid a 1374 da inizio pandemia nella nostra regione. Questa la situazione della pandemia in Umbria tratteggiata col bollettino Covid-19 del 14 maggio 2021 pubblicato sul che segna 73 nuovi casi a fronte di 2.285 tamponi molecolari e 4.055 test antigienici, con un tasso di positività che considerando soltanto i primi si attesta al 3,2 per cento, ma scende a 1,1 prendendo in esame anche i test.

Nelle ultime 24 ore si sono contati 132 guariti, motivo per cui il numero degli attualmente positivi è diminuito, dopo il lieve aumento di ieri, attestandosi a 2.481 (era 2.542).
In calo anche per i pazienti trattati negli ospedali dell’Umbria dove sono ricoverati 144 persone (ieri erano 146), di cui 18 in terapia intensiva (era 21).

 Sul fronte delle vaccinazioni, ferma restando la conferma che da lunedì potranno prenotare la vaccinazione anche i 60enni, l’aggiornamento del 14 maggio alle 8 segna il superamento della soglia dei 125 mila umbri, precisamente 126.237, che hanno ricevuto anche la seconda dose di farmaco, ossia il 16,3 per cento della popolazione, mentre la prima somministrazione è stata ricevuta dal 34,3 per cento della popolazione, cioè da 266.332 umbri. Complessivamente sono state inoculate 390.181 a fronte delle 435.765 consegnate.