Allarme Coronavirus in Umbria, ricoverati a Magione 2 giovani rientrati da Malta positivi al Covid

Nel corso dell’ultima giornata sono stati registrati 101 positivi e sei guariti
Perugia

In Umbria la campagna di vaccinazione procede a buon ritmo. La presidente della Regione Umbria Donatella Tesei ha chiesto ed ottenuto nei giorni scorsi 15mila dosi “extra”, che stando ai ritmi attuali corrispondono ad oltre una giornata “in più” di somministrazione. Il sistema regionale, infatti, è in grado di arrivare a 12mila dosi somministrate ogni giorno. 
 
Ma purtroppo nel frattempo tornano a salire, seppure di poco, i ricoverati Covid negli ospedali umbri, 13 nella giornata di domenica contro gli 11 di sabato, due dei quali assistiti nei reparti di Terapia intensiva. Sono questi i dati che vengono monitorati con particolare attenzione poichè segnano l’effettiva “pericolosità” del virus.
Nel corso dell’ultima giornata sono stati registrati 101 positivi e sei guariti. Gli attualmente positivi sono ora 1.112, precisamente 95 in più del giorno precedente. Sono stati analizzati 1.936 tamponi e 3.101 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 2 per cento.
 
Il comune con la maggiore diffusione del virus resta Marsciano: sale da 59 a 64 il numero dei positivi con un’incidenza di 3,45 ogni mille residenti. Una situazione che viene monitorata con estrema attenzione in questi giorni.
 
E, come riporta il , va registrato anche il caso di due ragazzi affidati alla Misericordia di Magione nel gruppo dei 29 giovani rientrati da Malta positivi al Covid-19. I ragazzi sono stati assegnati Misericordie di tutta Italia, sotto il coordinamento dell’Area emergenze nazionale e dell’event manager delegato, la governatrice della Misericordia di Fiumicino Elisabetta Cortani attraverso un trasferimento coordinato che ha visto l’impiego di svariati mezzi. I ragazzi fortunatamente stanno bene e vengono trasferiti in luoghi di quarantena regione per regione.