Perquisizioni in sede Gesenu e altre società. Aggiornamento

Dodici indagati per smaltimenti e traffico di rifiuti., altre aziende coinvolte , 8 persone rischiano condanne.
Perugia

Una cinquantina di uomini del Nucleo investigativo del Corpo Forestale dello Stato di Perugia, col supporto di quelli di Terni, sono impegnati  in otto tra perquisizioni ed ispezioni nella sede della Gesenu,

la società che si occupa di raccolta rifiuti in diversi comuni dell'Umbria e non solo, e di società collegate da rapporti di lavoro, nonchè in due laboratori di analisi.

Smaltimento e traffico di rifiuti l'ipotesi di reato al centro dell’inchiesta coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Perugia viene mantenuto il massimo riserbo.
Sono 12 gli indagati per lo smaltimento e il traffico di rifiuti, ma a otto di loro, secondo indiscrezioni, verrebbe *contestata anche l'associazione per delinquere. Si tratterebbe di accertamenti molto tecnici sui quali al momento non vengono forniti altri particolari.

Aggiornamento

Sono stati effettuati accertamenti nelle discariche di Pietramelina  Borgogiglione . 

Nell'operazione coinvolta anche una ditta esterna di Assisi e altre sedi della Gesenu, la Trasimeno servizi ambientali di Magione , due laboratori di analisi dove gli agenti hanno reperito materiali per approfondire l'indagine e documenti. In tutto sarebbero 12 gli indagati e forse il numero delle persone e delle aziende coinvolte nell'inchies potrebbe crescere. 

Attualmente tra gli indagati in 8 rischierebbero il reato di associazione a delinquere, con l'ipotesi di violazione di normativa in materia ambientale e del trattamento dei rifiuti. 

La Gesenu ha diffuso una nota alla stampa che riportiamo : “In relazione all’indagine in corso disposta dalla Procura della Repubblica sulla raccolta e la gestione dei rifiuti a cura di Gesenu S.p.A., l’azienda comunica di aver già messo tutta la documentazione inerente a disposizione del Corpo Forestale dello Stato, incaricato allo scopo dell’acquisizione di materiale informativo presso le sedi e stabilimenti aziendali nel comune di Perugia. Riguardo al procedimento in corso l’azienda Gesenu S.p.A. ripone la massima fiducia nell'operato della Procura della Repubblica e del Corpo Forestale dello Stato per addivenire ad un veloce accertamento della verità.”.