Dottor Andrea Calabro: «Che l’Istituto Zooprofilattico torni a testare kit prodotti in casa»

Appello alla Giunta regionale e alla presidente Donatella Tesei
Perugia

Mio padre, professor Quinto Calabro (nella foto a lato), medico chirurgo, libero docente in Fisiologia, (23/12/1905-22/08/1987), era solito durante la sua professione di medico libero professionista, inviare tanti suoi pazienti all’Istituto Zooprofilattico di Perugia per farsi preparare un auto-vaccino anti-pneumo-catarrale, con validazione interna all’istituto, con risultati eccellenti e gratitudine da parte dei suoi pazienti.
Nel 2020 non è possibile che un Istituto del genere, oggi Istituto Zooprofilattico Umbria-Marche, prestigioso, non possa contribuire a questa emergenza sanitaria Coronavirus limitandosi a testare kit acquistati da altri con grande limitazione di numeri, ma potrebbe produrli in casa come avviene già nel Laboratorio di microbiologia del professor Andrea Crisanti, nostro ex docente all’Università di Perugia, a Padova.
Questo potrebbe permettere anche la collaborazione dei laboratori privati convenzionati.
   Andrea Calabro
Medico chirurgo specialista in Odontoiatria,
coordinatore regionale in Umbria
di Energie per l’Italia di Stefano Parisi