Coronavirus, il Governo manda solo 10 ventilatori polmonari inutilizzabili

Pochi, inutili e in ritardo. La protesta della presidente della Regione
Perugia

Alla richiesta della governatrice dell'Umbria Donatella Tesei al Governo di fornire 60 ventilatori per la terapia intensiva, è seguita una fornitura di soli 10 ventilatori: 2 per uso domiciliare, 3 portatili. Ma di questi alcuni risultano praticamente inutilizzabili. Sono arrivati senza batterie e con grafiche in cinese e di soltanto 5 possono essere impiegati per i posti fissi di rianimazione, di questi 3 richiedono addirittura di essere modificati e adeguati.
Sulla questione è intervenuta la Tesei che ha preso carta e penna e ha scritto al Governo e alla protezione civile.
Così in una nota i deputati umbri di Fratelli d’Italia: “Se i ventilatori non arriveranno in tempo utile, si vanificherà lo sforzo della Regione Umbria per non farsi trovare impreparata ad ulteriori emergenze e dare ai cittadini umbri le migliori risposte possibili. Di questo abbiamo anche informato immediatamente il Ministro Speranza”.