È morto il giornalista Alessandro Rovinetti, esperto di comunicazione pubblica

Il Presidente della Provincia di Perugia esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia
Perugia

È morto dopo una lunga malattia all'età di 79 anni Alessandro Rovinetti, giornalista, esperto di comunicazione pubblica sin dal 1970, quando venne nominato direttore della comunicazione del Comune di Bologna. Ha dedicato la sua vita professionale allo studio, alla realizzazione e all'insegnamento di questa disciplina, istituendo, primo in Italia, l'Urp e la Rete civica di Bologna 'Iperbole' e dirigendo dal 1992 al 2002 il settore informazioni al cittadino del Comune.
Ha insegnato nelle università Lumsa, Cattolica e San Raffaele di Milano, a Siena, a Catania, alla Sapienza di Roma, a Napoli. E' stato anche docente a contratto all'università di Bologna.
Autore di numerosi volumi, saggi ed articoli riguardanti il settore e le sue strategie, nel 1995 è stato nominato all'unanimità segretario generale dell'Associazione Comunicazione Pubblica, ruolo che ha lasciato nel gennaio 2013.

Nel 2004 ha costituito la Federazione Europea delle Associazioni di Comunicazione Pubblica , rivestendo anche in questo caso il ruolo di segretario generale. Dal Gennaio 2006 al Gennaio 2008 è stato direttore del quotidiano 'Il Domani di Bologna'.
Lascia la moglie e le figlie Giulia e Tiziana.

Cordoglio della Provincia di Perugia

Il Presidente della Provincia di Perugia esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia del giornalista, scrittore, docente universitario Alessandro Rovinetti deceduto dopo una lunga malattia. “Rovinetti – dichiara – a giusto titolo è definito il padre della comunicazione pubblica in Italia. Grazie al suo lavoro sono nati gli Uffici relazione con il pubblico e la rete civica Iperbole. Con la Provincia di Perugia, attraverso un progetto finanziato dalla Funzione pubblica, ha avuto un lungo e proficuo rapporto che ha portato alla nascita degli Sportelli del cittadino diffusi nel territorio provinciale. A lui si deve inoltre la nascita del ComPa il salone della comunicazione pubblica che per anni ha fatto di Bologna, la sua città, il fulcro nazionale in materia di trasparenza, efficienza ed efficacia delle istituzioni pubbliche. La Provincia di Perugia gli rivolge un pensiero grato unendosi all’unanime lutto”.