Fondi Re-Commerce, Mencaroni (Confcommercio): “Una boccata di ossigeno per le imprese”

Forte apprezzamento per l’assessore Michele Fioroni, che si è adoperato per reperire le risorse
Perugia

La Regione Umbria ha reso noti i criteri secondo cui saranno distribuiti i 10 milioni e 500 mila euro del fondo Re-Commerce, su cui fin da subito l’assessore Michele Fioroni, artefice primo di questo iniziativa, si è confrontato con Confcommercio Umbria.

“Il fondo può essere una boccata di ossigeno per diverse imprese - ha commentato il presidente di Confcommercio Umbria Giorgio Mencaroni - anche se siamo perfettamente consapevoli che non tutti ne potranno usufruire e che c’è bisogno di tanto di più. Ma lo sforzo fatto dalla Regione Umbria, e in particolare dall’assessore Fioroni, per reperire comunque risorse non indifferenti merita tutto il nostro plauso.

E’ un tassello significativo di una azione di sostegno che – soprattutto attraverso le risorse derivanti dal Recovery Fund – deve essere forte ed incisiva, pena un impoverimento drammatico dell’intera economia umbra.

La sensibilità dimostrata anche in questa occasione da parte dell’istituzione regionale e dell’assessore alle attività economiche ci fa ben sperare per un confronto che ci vede tutti uniti verso l’obiettivo comune di dare alle attività del commercio, turismo e  servizi sollievo nell’immediato e nuove prospettive per il futuro.

Intanto, abbiamo strutturato un servizio specifico per aiutare le imprese ad accedere al beneficio del fondo Re-Commerce, con una rete capillare di assistenza nella predisposizione delle domande di accesso al bando che presto sarà pubblicato – conclude il presidente di Confcommercio Umbria – attraverso i nostri uffici presenti su tutto il territorio regionale, i nostri consulenti associativi, i tecnici del nostro Ufficio Incentivi”.