Perugia, annullata la prova scritta per 10 posti di vigile

Quattro buste non erano regolari
Perugia

L'ombra di irregolarità sul concorso per l'assunzione di 10 vigili urbani nel comune di Perugia perchè 4 buste della prova scritta erano difformi rispetto alle altre, tanto che i componenti la commissione esaminatrice ha deciso di annullare la prova.

I concorrenti ammessi sono quasi 500 tra tutte le domande presentate dopo la prima prova scritta svoltasi a settembre ed ora i tempi si dilateranno ulteriormente, impedendo così l'aumento dell'organico delle guardie municipali del capoluogo.

Ora dovrà trovarsi una nuova data con evidenti difficoltà per i concorrenti che dovranno affrontare nuovi costi e disagi.

L'opposzione in consiglio comunale ha accusato l'amministrazione di dilettantismo per non aver saputo organizzare la prova scritta accertandosi prima che tutto fosse a posto, oltre ad avanzare dubbi sulla correttezza del concorso stesso e chiedendo che vengano fatti accertamenti.