Polizia controlla un'auto e trova un coltello da 18 centimetri

53enne italiano deferito all'Autorità giudiziaria
Perugia

Il Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia, durante un servizio di controllo del territorio, è stato intervenuto nei pressi di un esercizio commerciale nel quartiere Fontivegge a seguito di una segnalazione di due uomini sospetti a bodo di un’autovettura parcheggiata.

I due uomini sono risultati essere due cittadini italiani, rispettivamente di 38 e 53 anni, di cui il primo con precedenti di Polizia.

All’atto del controllo, il 53enne è risultato essere il proprietario dell’auto sottoposta a sequestro lo scorso ottobre, a causa della mancata copertura assicurativa di responsabilità civile verso terzi.

L’uomo non aveva provveduto a pagare la sanzione prevista tanto da non essere in grado di presentare agli agenti il documento di circolazione dell’auto.

Il proprietario del mezzo quindi circolava con l’autovettura ancora sottoposta a sequestro tanto da incorrere ad una ulteriore sanzione costituita in un ulteriore sequestro finalizzato alla confisca ed un’ammenda di circa 2000 euro.

Cosa ancor più grave: l’uomo nascondeva un coltello di circa 18 centimetri, ben occultato all’interno del cassetto laterale dell’auto.

Alla domanda degli agenti su cosa ne facesse di un coltello, l’uomo ha risposto che lo utilizzava per aprire le bottiglie di birra. Non è sfuggito però ai poliziotti la presenza, nello stesso cassetto, di un cavatappi.

Il 53enne è stato anche deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere.