Venerdì 30 aprile apre il centro vaccinale presso il Cva di Ponte San Giovanni

Sarà cogestito insieme ai medici di medicina generale
Perugia

L’Umbria pronta a somministrare 8.500 vaccini al giorno.  Ad ufficializzare il dato è stato l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto. 
«Vogliamo accelerare nella vaccinazione degli over 80 e della popolazione a rischio – ha detto l’assessore regionale alla Salute Luca Coletto – e di seguito, con la vaccinazione delle categorie produttive si potrà far ripartire l’economia».
Questo è stato possibile grazie al grande impegno dei medici e degli operatori della sanità. Sono già 5.115 le dosi di vaccino somministrate agli ultraottantenni.
In tutto sono 269.215 le dosi di vaccino che somministrate in Umbria: 158.210 alle donne e 111.005 agli uomini. 
Inoltre, venerdì 30 aprile è prevista l’apertura di un centro vaccinale hub presso il cva di Ponte San Giovanni, che sarà cogestito insieme ai medici di medicina generale che si alterneranno, nei tempi e negli spazi a disposizione, con i team vaccinali dell’Usl Umbria 1.

I ventimila residenti nel più popoloso quartiere perugino sono ad oggi dirottati, in parte nel centro di vaccinazionee di Ponte D'Oddi, ma soprattutto nella vicina Torgiano.
Ovviamente la categoria degli over 80 resta la principale. A livello nazionale le dosi somministrate sino ad ora sono state 17 milioni 592.423. I cittadini che hanno già ottenuto la vaccinazione completa (quindi due dosi oppure lJohnson&Johnson) sono 5 milioni 187.303.

Intanto in tutto il Paese si attende l'arrivo di circa 20 milioni di dosi.