Domani l'Assemblea legislativa discuterà le dimissioni della Marini

Chiacchieroni all'Ansa: “Il Gruppo Pd non ritiene di avere esaurito il suo mandato”
Perugia

In vista dell' Assemblea regionale del 7 maggio, in cui i membri del Consiglio saranno chiamati ad esprimersi sulle dimissioni di Catiuscia Marini, il consigliere regionale del Partito Democratico Gianfranco Chiacchieroni ha rilasciato una dichiarazione con la quale sottolinea che "non è accettabile un giudizio negativo, liquidatorio e sbrigativo sull'azione di governo del centrosinistra in Umbria nei Comuni, nelle Provincie e alla Regione, dopo decenni in cui un territorio, dall'arretratezza e dal sottosviluppo è passato alla crescita e al benessere economico e sociale".

Domani dovrebbe essere presentato il documento politico della presidente redatto per motivare le sue dimissioni.

"Valuteremo come votare sulle dimissioni della Marini – ha dichiarato Chiacchieroni all'agenzia di stampa Ansa -, dopo avere conosciuto il contenuto della sua lettera. Il gruppo Pd non ritiene comunque di avere esaurito il suo mandato. Anche perché nessun consigliere è stato toccato dall'indagine sulla sanità".

Se, come già anticipato dall'avvocato Pepe, le dimissioni di Catiuscia Marini verranno confermate in aula, dovranno passare 15 giorni prima che l‘iter sia completato, quindi entro 60 giorni si dovrà procedere a nuove elezioni.