Bentornato a casa Cardinale Bassetti

Il Presidente della Cei ha ringraziato tutti per vicinanza e preghiere
Perugia

Ieri sera, giovedì 3 dicembre, il Cardinale Gualtiero Bassetti ha finalmente concluso il periodo di convalescenza presso il policlinico Gemelli di Roma e ha fatto ritorno a Perugia.

"Oggi posso dire - ha commentato attraverso i media il Presidente della Cei - che i giorni che ho vissuto in ospedale sono stati un po' come quelli di Gesù nel deserto. Ho sentito l'arsura, la fatica di respirare, la lotta del mio corpo per respingere l'infezione.

Sono stati momenti difficili per me e lo sono per chiunque si trovi in una condizione di sofferenza e veda minacciata la propria vita. Ma posso testimoniare di avere sentito anche la compagnia di alcuni angeli, che mi hanno ricordato quelli che erano al fianco di Gesù: sono anzitutto gli operatori sanitari, dai medici agli infermieri, che si sono presi cura di me prima a Perugia e poi a Roma".

Un ringraziamento speciale anche per gli operatori della comunicazione: "Nella Bibbia, l'angelo è il messaggero: io mi sono sentito custodito da persone, che erano attente alla mia persona prima ancora che al mio ruolo, che hanno raccontato un uomo malato prima ancora che la malattia di un cardinale. Grazie a questa loro attenzione ho sentito vicina la presenza di tante persone che hanno pregato per me".