Riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per l'ultimo dell'anno

Temi principali la gestione dei vaccini anti-Covid e il Capodanno
Perugia

Nella mattinata di ieri, mercoledì 30 dicembre, si è tenuto un importante Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto della Provincia di Perugia, Armando Gradone, con il Questore di Perugia, Dott. Antonio Sbordone e la partecipazione delle alte dirigenze dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Perugia.

Durante l'incontro sono state condivise tutte le informazioni necessarie riguardanti la gestione dei vaccini anti Covid-19 in arrivo nella nostra regione, esaminando ogni fattore di potenziale criticità che potrebbe mettere a repentaglio il patrimonio vaccinale in questione, tra cui l’analisi del trasporto, le aree di stoccaggio, i momenti di somministrazione ed anche lo smaltimento del materiale di scarto post somministrazione, il così detto residuo del prodotto.

La gestione di questa attesa e delicata attività medico sanitaria vedrà come punto di forza, sotto il profilo della sicurezza, la ferrea cooperazione fra le Forze di Polizia e l’apparato sanitario, una cooperazione a 360° messa in atto sia sotto il profilo dello scambio di informazioni sia sotto il profilo operativo.

Sarà prevista una implementazione di uomini e mezzi impegnati sul territorio, ulteriore seguito alla prima fase di implementazione messa in atto nel periodo natalizio. Oltre ai servizi di scorta garantiti nelle varie fasi del trasporto verrà dedicata particolare attenzione alle sedi di permanenza dei vaccini anche attraverso l’ottimizzazione delle risorse tecnologiche come sistemi di allarme e videosorveglianza dedicati.

La strategia elaborata incontrerà, proprio oggi, nella giornata del 31 dicembre, la festività del passaggio al nuovo anno. E’ stato questo l’argomento invece trattato in un importante tavolo tecnico interforze tenutosi nel pomeriggio e presieduto dal Questore di Perugia. Altissima sarà l’attenzione riguardo il regolare utilizzo dei giochi pirotecnici che potranno essere eseguiti, ma sempre nel rispetto delle normative anti Covid-19, nei confronti della chiusura dei locali di pubblico spettacolo come ad esempio bar, discoteche e sale da ballo nonché degli assembramenti in genere.

“Non viene esclusa quindi – ha tenuto a sottolineare il Questore Antonio Sbordone - nonostante la cittadinanza risulti aver compreso l’importanza del rispetto di determinati comportamenti, l’ipotesi di organizzazione di festeggiamenti che potrebbero portare ad assembramenti pericolosi in locali notturni da ballo o strutture, all’occasione, adibite a feste private, in tal caso le Forze di Polizia interverranno con il massimo rigore”.  

L’intensificazione della presenza delle Forze dell’Ordine permetterà di capillarizzare il territorio al fine di ridurre in modo drastico, come ad esempio sta accadendo in questo periodo nei confronti della lotta alla criminalità comune, possibili atti criminali nei confronti di un grande ed appetibile numero di vaccini nel nostro territorio e nel contempo garantire il rispetto del DPCM in relazione all’innalzamento pandemico del virus.