Strade umbre, lavori di rifacimento a ritmo di lumaca

Viene utilizzato pochissimo personale e gli automobilisti sono inferociti
Canali:
Argomenti correlati
Perugia

Per anni hanno lasciato le strade più trafficate umbre in stato di abbandono ed ora che finalmente viene rifatto il manto stradale c'è una disorganizzazione mostruosa con lunghissime file di automobilisti inferociti sotto il sole.

Invece di fare tratti brevi ne stanno facendo di lunghissimi e con pochissimi operai tanto se prima si impiegava un mese per ripristinare l'asfalto ora ce ne vuole il triplo. Non si capisce percgè poi non si lavori di notte come all'estero o con orario continuato.

Ad esempio per rifare 3 chilometri sulla Flaminia allo svincolo di Foligno i lavori dovevano essere finiti per maggio ma slitta tutto.

Sulla Centrale Umbra fino a Perugia è da anni che gli automobilisti marciano incolonnati, prima per il rifacimento delle gallerie ed ora per l'asfalto con una media, se va bene, di 30 km l'ora.

E' vero che l'Anas sta effettuando interventi di risanamento profondo della pavimentazione grazie ai finanziamenti per 85 milioni concessi dal Governo ma ci vorrebbe una migliore organizzazione del lavoro.

Per quanto riguarda la E45, chiusi gli svincoli di Marsciano/Collepepe, Deruta centro e Deruta sud in direzione Cesena. In alternativa è possibile utilizzare lo svincolo di Deruta nord. Temporaneamente chiuso lo svincolo di "Selci Lama" in entrambe le direzioni per consentire il rifacimento del piano viabile sulla rupe. Interdetto al traffico anche lo svincolo UmbertideGubbio per chi viaggia in direzione Perugia Roma.

Infine riapre il cantiere sul viadotto Genna, tra gli svincoli di Ferro di Cavalo eMadonna Alta.