In Umbria perse 500 imprese per colpa dell'emergenza Covid

Il sistema esce stravolto dalla pandemia: l'analisi della Camera di Commercio
Perugia

Il Covid ha fatto sparire 500 imprese in tutta l'Umbria. Secondo Giorgio Mencaroni, presidente Camera di Commercio  di Perugia, esce stravolto da 3 mesi di blocco da pandemia, da marzo a maggio 2020, il sistema delle imprese della Provincia di Perugia. Ma anche la provincia di Terni soffre: qui si è registrata una contrazione di 161 nuove imprese tra marzo e maggio, pari al 40,2% in meno, un dato che sarà destinato ad aumentare nel corso dell’anno. 

A livello regionale la contrazione arriva al 36,4%  nel numero di nuove imprese. Tra marzo e maggio del 2019 le nuove imprese iscritte al Registro erano state  1.475, dopo un anno, nello stesso trimestre, in piena emergenza Covid, le imprese avviate sono state 938, con una variazione negativa di 537 unità, pari appunto al 36,4% in meno del tessuto imprenditoriale.