Caccia con richiami acustici: denunciato cacciatore

Nel suo smartphone presenti 39 canti differenti di uccelli utilizzati durante la caccia d’appostamento
Perugia

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Passignano sul Trasimeno nella giornata odierna sono stati impegnati nel controllo di un valico considerato, in questo periodo dell’anno, un'importante rotta migratoria.

I militari nel controllo hanno sorpreso un uomo che stava praticando la caccia d’appostamento il quale, attraverso il proprio smartphone, stava emettendo richiami di uccelli.

La confisca dello smartphone ha rivelato la presenza di un’applicazione in grado di emettere 39 differenti canti di uccelli.

Queste applicazioni sono considerate legali e facilmente raggiungibili in Internet in quanto utilizzate per la pratica del birdwatching, ma il loro utilizzo, durante l’attività venatoria, è assolutamente vietato.