Coronavirus, già mille domande ai Comuni per i “buoni spesa”

Altri Municipi, come Bastia Umbra o Gubbio, apriranno da lunedì i termini per le richieste
Perugia

Anche in Umbria è alta la domanda per i "buoni spesa" messi a disposizione dai vari Comuni.
In poco più di 24 ore sono state più di mille le richieste. Di queste 300 a Perugia, 200 a Foligno, una quarantina a Spoleto in appena quattro ore, 160 ad Assisi, 110 a Città di Castello, 80 a San Giustino, 100 a Norcia e altrettante a Magione.
Altri Municipi, come Bastia Umbra o Gubbio, apriranno da lunedì i termini per le domande.
Altri ancora – come ad esempio Marsciano, Cascia e Norcia – hanno già cominciato la distribuzione degli aiuti alimentari a famiglie che ne avevano urgentemente bisogno.
A Terni ancora non c’è una quantificazione relativa al numero di domande per richiedere i bonus spesa. Come ha precisato l’assessore comunale al Welfare, Cristiano Ceccotti, infatti il Comune di Terni ha deciso di non fare come altri Comuni, un click day per contare le richieste ma di pubblicare sul sito ufficiale le modalità di richiesta e i criteri per accedere ai buoni, poi il tutto sarà valutato a partire dal prossimo lunedì.