Svelato presso i giardino Caselli Moretti il busto dedicato a Gerardo Dottori

Premiato con il baiocco d'oro Massimo Duranti
Perugia

Hanno preso il via da sabato 12 giugno gli appuntamenti organizzati dall’amministrazione comunale per celebrare la ricorrenza del XX Giugno. Ad aprire il calendario di eventi sarà, alle 10,30 a Montelaguardia, la cerimonia di intitolazione della locale scuola primaria a Vittoria Formica, scomparsa nel 2019 a soli 11 anni e, nel pomeriggio, a partire dalle ore 15,00, l’intitolazione a campione di ciclismo Marco Pantani della piazza di Villa Pitignano.

Martedì 15 giugno alle 11 un’altra sentita intitolazione. Quella della via prospiciente la Questura al Sovrintendente della Polizia di Stato Emanuele Petri, Medaglia d’Oro al Valore Civile, vittima di un agguato terroristico. Saranno presenti, insieme al Sindaco Andrea Romizi, il Capo della Polizia, Prefetto Lamberto Giannini e il Questore di Perugia Antonio Sbordone.

Il giorno successivo, alle 11, è stata apposta in via Danzetta la targa commemorativa dedicata a Mario Angeloni, all’esterno della sua abitazione, alla presenza del Sindaco Romizi e dell’assessore Edi Cicchi.

Fine settimana ricco di appuntamenti quello di sabato 19 e domenica 20 giugno, che si è aperto alle ore 10 con lo svelamento del busto a Gerardo Dottori nei Giardini Rosa e Cecilia Caselli Moretti, nei pressi della Chiesa di Sant’Ercolano, e la consegna del Baiocco d’oro da parte del Sindaco Romizi e dell’assessore alla Cultura Varasano a Massimo Duranti, critico d’arte, fondatore, curatore e presidente degli Archivi Gerardo Dottori.
La realizzazione del busto è stata affidata alla Bottega degli Affiliati di Assisi, un luogo dove giovani artisti scultori del marmo lavorano guidati dal Maestro Matteo Peducci come nelle più classiche botteghe rinascimentali. L’opera è in marmo bianco cristallino di Carrara, issata su un podio in travertino, e rientra nell’ambito di un progetto più ampio, approvato nel 2019, che consiste nella realizzazione di una sorta di “galleria” di sculture a cielo aperto dedicata a sette personaggi illustri del Novecento che hanno operato in modo significativo negli ambiti culturali, artistici, politici e industriali della città di Perugia. L’opera è un esempio della cosiddetta tecnica canoviana ottocentesca che prevede la creazione di un bozzetto preliminare in terracotta e gesso per essere poi sviluppata tramite pantografo fino alla lavorazione del marmo bianco di Carrara. La scelta di questa tecnica è stata dettata dal racconto del periodo storico Novecentesco che vedeva questo tipo di tecnica particolarmente in voga. Il mezzobusto ritrae un Dottori nell’età che lo vide protagonista dell’Aeropittura, porta con sé nel taschino gli strumenti dell’artista e nel risvolto della giacca un piccolo aeroplano. La stele riporta una frase del Manifesto Umbro dell’Aeropittura del 1941 da lui firmato: “L’Umbria predilige il cerchio, la curva dolce, le ascese che suggeriscono la spirale".
Nella stessa giornata, alle ore 12,00 a San Feliciano, sarà firmato il protocollo d’intesa per lo sviluppo di azioni congiunte tra i territori del perugino, del Trasimeno e del Tevere, alla presenza dei sindaci dei comuni interessati. Per il Comune di Perugia era presente anche l’assessore al Turismo Gabriele Giottoli. La firma è stata anche l’occasione per rendere omaggio al patriota Filippo Gasperi.

La giornata di sabato 19 si è chiusa con l’inaugurazione della nuova illuminazione del monumento ai Caduti del XX Giugno da parte del Collegio circoscrizionale dei Maestri venerabili dell’Umbria del Grande Oriente d’Italia, alla presenza dell’assessore al Turismo Gabriele Giottoli e del Gran Maestro Stefano Bisi.

Domenica 20 giugno, si sono tenute le tradizionali cerimonie di commemorazione dei Caduti, a partire dalla deposizione delle corone di alloro al Monumento ai caduti del XX Giugno ai Giardini del Frontone e alla lapide che ricorda i patrioti fucilati dai nazi-fascisti presso il Poligono di Tiro (ore 10,00). A seguire sono state deposte le corone di alloro anche al monumento ai Caduti nel civico cimitero (ore 10,45) e in piazza Braccio Forte Braccio alla lapide per le vittime di tutti i genocidi (ore 11,30). Quindi, si è proseguito, alle ore 12, nella Sala dei Notari con la cerimonia dell’Albo d’oro della Città di Perugia e, alle ore 16,00, con la presentazione di MaPp MuseiAppPerugia, alla presenza del Sindaco Andrea Romizi, dell’assessore alla Cultura Leonardo Varasano, del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia Maurizio Oliviero e della professoressa Cristina Galassi.

Gli appuntamenti proseguiranno, quindi, anche nei giorni successivi con la presentazione alla sala dei Notari di Community lab: le azioni sociali di Agenda urbana, lunedì 21 giugno alle ore 11, alla presenza del Sindaco, dell’assessore Cicchi e dei rappresentanti della Regione Umbria, e, sempre lunedì 21 alle ore 16, del progetto “Dipartimenti di Eccellenza2018/2022, con l’inaugurazione della Sala dottorandi e del nuovo laboratorio di Ingegneria delle Acque. Presenti alla cerimonia, il Sindaco Romizi, l’assessore alla Cultura Varasano e il Magnifico Rettore, prof. Oliviero. Martedì 22, nel pomeriggio alle ore 16, la Sala del Consiglio comunale di palazzo dei Priori ospiterà la consegna da parte dell’assessore Edi Cicchi ai neo maggiorenni delle copie della Costituzione italiana.

Mercoledì 23, la piazza antistante il Minimetrò a Fontivegge sarà intitolata a Giuliano Vassalli, con una cerimonia alle ore 11, mentre giovedì 24 giugno, a partire dalle ore 10,30, si terrà la conferenza stampa Perugia Ultradigitale: la rete wifi Umbria sul territorio (Sala della Vaccara) con la presenza del Sindaco Romizi e dell’assessore Gabriele Giottoli.

Nel mese di luglio, sono infine previsti i seguenti appuntamenti: l’8 luglio, alle 10,30, l’inaugurazione del nuovo CVA di Pianello a conclusione dei lavori, con la partecipazione degli assessori Pastorelli e Numerini e alle 15,30 alla Sala dei Notari il giuramento dei nuovi agenti di Polizia Locale alla presenza del Sindaco e dell’assessore alla Sicurezza Luca Merli; il 9 luglio l’inaugurazione del Family Hub a Madonna Alta (ore 10,30) e, infine, il 10 luglio alle 10, l’inaugurazione della Fonte di San Francesco a Pieve di Campo dopo i lavori di restauro finanziati con Art Bonus. Interverranno, insieme al Sindaco Romizi, l’assessore Otello Numerini e la consigliera delegata Fotinì Giustozzi, anche i mecenati, Palmerini Group, Associazione Pro Ponte e Cristina Dragoni.