Antifascismo: Spi e Cgil organizzano a Perugia 4 appuntamenti per firmare la proposta di legge popolare “Stazzema”

L’iniziativa è partita lo scorso ottobre
Perugia

- di F.R.

Anche a Perugia cresce il sostegno all’iniziativa di legge popolare “Stazzema” contro la propaganda fascista e nazista. L’iniziativa è partita lo scorso ottobre proprio dal sindaco della città toscana che fu teatro di una delle più efferate stragi naziste (560 vittime) e l’obiettivo, per il quale servono 50mila firme, è quello di presentare alle Camere una proposta di legge di iniziativa popolare che prevede pene severe a chi si rende colpevole di propaganda delle ideologie fasciste e naziste, con qualunque mezzo di diffusione e l’aggravante della diffusione in rete, e della produzione e la vendita di oggetti celebrativi dei regimi fascista e nazista.

La lega Spi Cgil di Perugia-Corciano-Torgiano, insieme alla Camera del Lavoro, ha deciso di dare un contributo attivo alla raccolta firme organizzando 4 appuntamenti per la raccolta delle firme.

Questo il calendario (orario 9-13):

  • Perugia, piazzale Becherelli (sede Cgil) 25 febbraio e 4 marzo;
  • Ponte san Giovanni, via Cestellini (zona mercato Cva) 11 marzo;
  • Ponte Felcino, via Puccini (giardini pubblici) 25 febbraio e 6 marzo;
  • Corciano, San Mariano (via Aldo Moro) 24 e 25 febbraio, 3, 4, 9 e 10 marzo.

Nei prossimi giorni iniziative analoghe saranno organizzate anche in altri territori della provincia di Perugia.