Viabilità, presentata interrogazione su S.P. 100 di Pistrino

Il consigliere Marchesani: “Situazione insostenibile. Necessario intervento integrato”
Perugia

“La strada provinciale 100 versa in condizioni estremamente critiche per quanto concerne la sicurezza”. A sottolinearlo in una interrogazione rivolta al presidente della Provincia di Perugia Luciano Bacchetta è il consigliere provinciale Andrea Lignani Marchesani.

In tale documento il consigliere parla “della necessità di un intervento integrato per mettere in sicurezza un'area geografica che ha già dato tributi pesanti in termine di vite umane e danni e di promuovere un tavolo con le altre istituzioni coinvolte al fine di prevedere un timing e una road map che possa una volta per tutte risolvere una situazione ormai insostenibile”.

“Le condizioni di questa strada – ricostruisce Lignani Marchesani - hanno creato mobilitazioni sia istituzionali che di comitati di cittadini, tese alla messa in sicurezza della medesima. Il maltempo della terza settimana di novembre – aggiunge - ha messo in risalto ed acuito le note criticità”.

Il consigliere fa presente come lo stato del manto stradale e la mancanza di guard rail “meritino un'immediata considerazione da parte dell'Amministrazione provinciale. In particolare lo stato dei fossi nei pressi dell'abitato di Fighille, con scarsa manutenzione e conseguente allagamento degli stessi – sostiene - acuisce in maniera esponenziale il problema della sicurezza. L'esondazione del torrente Sovara avviene prontamente in caso di precipitazioni copiose”. Lignani Marchesani fa tuttavia notare come quest’ultima criticità dipenda anche da altre istituzioni, prima fra tutti l'Ente Acque Umbro Toscano che gestisce la diga che insiste sul torrente Sovara medesimo.

Da qui la decisione di presentare l’interrogazione in Provincia.