Perugia, cinque personalità nell'Albo d'Oro della città

Il riconoscimento è andato a: Paolo Belardi, Giuliano Ceruli, Francesco Ubertini, Leonardo Cenci e alla CRI
Perugia

Come è tradizione, ieri XX Giugno, il giorno in cui Perugia le due Giornate storiche che hanno segnato la vita della Città, quella del 1859  e quella del 1944, nella Sala dei Notari sono stati consegnati i certificati d’iscrizione nell’Albo d’Oro della Città

a quattro personaggi che si sono distinti nel mondo dell’Arte, della cultura, dell’economia, dell’utilità pubblica e – da quest’anno quei giovani che si sono distinti per i loro meriti.

Queste le personalità che quest’anno sono state iscritte nell’Albo d’Oro della Città: Paolo Belardi, Giuliano Ceruli, Francesco Ubertini, Leonardo Cenci e la Croce Rossa Italiana.
Il primo che è salito a ricevere la pergamena e la targa è stato l’architetto Paolo Belardi, professore associato di 'Disegno' all’Università di Perugia, dove insegna ‘Architettura e composizione e Progettazione digitale’ nell’ambito del corso di laurea in Ingegneria edile-Architettura. Ha insegnato anche nelle Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi 'La Sapienza' di Roma e della Seconda Università degli Studi di Napoli. Dal gennaio 2013, è direttore dell’Accademia di Belle Arti 'Pietro Vannucci' Perugia. Per le sue qualità di accademico, le capacità professionali, la ricerca orientata all’innovazione e l’attenzione per il paesaggio.

Secondo ricevuto la pergamena e la targa è stato il professor Giuliano Ceruli, chirurgo ortopedico, medico dello sport, docente e ricercatore, che dopo essere stato Direttore della Clinica di Ortopedia e Traumatologia dell’Università degli Studi di Perugia e della Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia dell’Ateneo, attualmente è Direttore dell’Istituto di Clinica Ortopedica e Traumatologica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore - Policlinico “A. Gemelli” di Roma. "Ho maturato una forte esperienza in America, spiega Cerulli, che ho avuto poi la fortuna di poter applicare qui a Perugia. E sono onorato dell'appartenenza all'albo di questa splendida città e parimenti, voi tutti siete iscritti nel mio cuore".

Terzo a ricevere i segni dell’iscrizione è stato Leonardo Cenci, fondatore e anima dell’Associazione “Avanti tutta”; Leonardo è un eroico giovane che con tenacia, forza di volontà e amore per la vita, sta affrontando il cancro che lo ha colpito, reagendo con coraggio, tanto che non rinunciare all’attività fisica,tanto che partecipa varie maratone. Leonardo Cenci non solo combatte la sua personale battaglia ma lotta contro il cancro guidando la sua Associazione (“Avanti tutta Onlus”) che raccoglie fondi a favore del reparto di oncologia apportando migliorie alla qualità di vita dei pazienti, e che organizza convegni per promuovere la prevezione ed uno stile di vita corretto; Leopardo è una vera forza della natura. "Questo premio è per tutti quelli che combattono". Leonardo Cenci è un eroe dei nostri tempi ed è un esempio per tanti che colpiti da gravi patologie possono affrontarle con coraggio senza farsi dominare dalla disperazione.

Quarto a ricevere la pergamena è stato Francesco Ubertini, direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica Ambientale e dei Materiali, e professore ordinario di Scienza delle Costruzioni, presso l’Università di Bologna. Tra i suoi prestigiosi incarichi c’è anche la direzione del Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, dei Trasporti, delle Acque, del Rilevamento, del Territorio.

La premiazione degli iscritti all’Albo d’Oro si è conclusa con la consegna della pergamena a Paolo, commissario del comitato perugino della Croce Rossa Italiana. Nella motivazione si legge: "Questo importante riconoscimento va a tutti i volontari che si occupano di favorire assistenza ed aiuto al tessuto più debole della città, sottolinea Scura, e la Croce Rossa meritava un premio così, anche se continueremo sempre a fare di più".
Il Commissario Scura ha poi consegnato al Sindaco Romizi un documento che contiene la lista di tutti i presidenti, dal 1885 ad oggi, del comitato perugino della Croce Rossa.