Perugia, cittadino peruviano aggredisce il figlio con un coltello

L'intervento della Squadra Volante evita il peggio
Perugia

Agenti della Squadra Volante di Perugia sono intervenuti in zona via Mario Angeloni, dove, un ragazzo extracomunitario di origini peruviane, classe 1996, riferiva di essersi barricato all’interno della propria stanza in quanto aggredito con un coltello dal proprio padre.

Giunti sul posto e raggiunto l’appartamento, gli agenti hanno trovato uomo ed una ragazza, rispettivamente un cittadino peruviano di 47 anni e una cittadina ecuadoriana di 27, seduti su di un letto in evidente stato di ebrezza alcoolica.

Il ragazzo invece, in evidente stato di agitazione, presentava una ferita superficiale ad un braccio. Sentito dai poliziotti ha riferito di essere stato aggredito dal padre per questioni economiche, prima verbalmente e successivamente con un coltello.

Da successivi controlli gli agenti hanno rinvenuto, nella disponibilità del ragazzo, oltre 3 grammi di hashish.

Al giovane è stata contestata la violazione dell’Art. 75 DPR 309/90 mentre il padre è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per il reato di minacce gravi e lesioni aggravate.