Brutale aggressione in centro, vittime un uomo e una donna

L'aggressore ha fatto perdere le sue tracce. Indagano i carabinieri
Perugia

Un brutto episodio di sangue è accaduto oggi nella zona Tre Archi di Perugia. A farne le spese una donna di 36 anni e poi l’uomo di 42 anni che è intervenuto in sua difesa. Il funzionario degli uffici giudiziari, che stava andando al lavoro, ha cercato di contenere la furia violenta dell'aggressore che stava malmenando la donna, ma per tutta risposta è stato colpito al volto con una tale brutalità che il pugno gli ha fratturato le ossa del naso e dello zigomo.
Il crimale è poi fuggito facendo perdere le sue tracce. 
Sia la donna che il cancelliere sono stati soccorsi dai sanitari del 118. Ricoverata  anche la donna di origine ucraina aggredita, che ne avrà per venti giorni. Al Santa Maria della Misericordia subito dopo l’aggressione è arrivato anche il procuratore generale della Corte d’Appello, Fausto Cardella.
Sul caso indagano i carabinieri di Perugia, che stanno ricostruendo le cause all’origine dell’aggressione.