Ateneo Perugia: accordi cooperazione con provincia cinese

Interessano Turismo, Agricoltura e Ambiente
Perugia

Firmate tre intese con università e istituti superiori cinesi che porteranno l’Università degli Studi di Perugia a realizzare rapporti di cooperazione internazionale in ambiti di primaria  importanza, quali il turismo, l’agricoltura e l’ambiente.

 Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha ricevuto stamani a Palazzo Murena una delegazione del dipartimento Istruzione della Provincia cinese del  Sichuan, da ieri in visita alla Regione Umbria.

Obiettivo dell’incontro, oltre a stabilire una conoscenza diretta tra l’Ateneo di Perugia e i responsabili della Provincia cinese, è stato la stipula dei tre accordi, firmati nella Sala del Dottorato, sede del Fondo Antico dell’Ateneo. Un accordo  con l’Università per il turismo della Provincia di Sichuan, l’altro con la Sichuan University Normal della stessa Provincia, il terzo un Memorandum tra l’Università degli Studi, l’Università degli Stranieri di Perugia e il Dipartimento Istruzione della Provincia cinese per l’Alta formazione in Umbria. “Siamo pronti a riempire di contenuti questi accordi quadro, volendo dare immediata concretezza alle intese oggi stabilite – ha dichiarato il Rettore Moriconi al  momento di firmare i protocolli –. Per noi che siamo un’antica università europea è un passo fondamentale stabilire  rapporti con le istituzioni universitarie e culturali della Cina per attivare scambi di studenti, ricercatori e docenti in settori di grande interesse economico e culturale. Nel settore turismo, proprio quest’anno, il nostro Ateneo ha riattivato ad Assisi il corso di Economia del turismo che può rappresentare un’ importante base di partenza per un percorso formativo che guardi ai beni culturali come percorso da privilegiare valorizzando il grande patrimonio artistico e monumentale di Assisi e della regione Umbria. Quanto al settore agricoltura pensiamo a interessanti sviluppi nella formazione e ricerca in materia di sicurezza alimentare, come anche per la tutela dell’ambiente, ambiti nei quali possono essere chiamati ad operare diversi dipartimenti universitari. Le intese avviate oggi – ha concluso il Rettore – sono accordi quadro che possiamo integrare con protocolli specifici in settori e temi che andremo ad individuare sulla base delle necessità e dei progetti che indicheranno le istituzioni accademiche e culturali cinesi”.

Gli ospiti hanno manifestato sincero apprezzamento per la storia e il prestigio dell’Ateneo di Perugia avendo potuto visionare una parte di documenti e antiche pubblicazioni contenuti nel Fondo Antico della Sala del Dottorato; inoltre hanno espresso la volontà di stringere proficui rapporti di collaborazione con l’Università degli Studi dichiarando di condividere gli obiettivi indicati dal Rettore Moriconi, al quale hanno rivolto l’invito a visitare la Provincia di Sichuan e le istituzioni accademiche cinesi.

 La delegazione cinese era composta da Liu Xiaochen (direttore generale Dipartimento Educazione Provincia Sichuan), Qi Xiaoling (Vice presidente Sichuan Normal University), Qin Ziqiang (Sichuan Agricultural University),Wang Shifeng (Vicepresidente Sichuan Tourism University), Xia Ping(presidente Chengdu Textile College), Li Honglin (Office of International and Cooperation, The Education Department of Sichuan Province).

Era accompagnata da Giampiero Rasimelli, del Servizio Rapporti internazionali e Cooperazione Regione Umbria. All’incontro erano presenti, inoltre, Daniele Parbuono,  docente di antropologia, e Michele Mannoni, professore di lingua cinese, dell’Ateneo di Perugia e Liu Zhuang, docente di antropologia della Provincia del Sichuan, visiting professor presso l’Università di Perugia.