Passignano, 30enne arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti

Notato dai Carabinieri in atteggiamento sospetto in prossimità del parco pubblico
Passignano sul Trasimeno

I Carabinieri del Comando Provinciale di Perugia, nell’ambito delle attività di controllo del territorio finalizzate alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, nella notte del 14 settembre, hanno tratto in arresto un giovane di nazionalità italiana, di anni 30, residente a Passignano sul Trasimeno, sorpreso nella flagranza del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I militari, in prossimità di un parco pubblico, proprio di Passignano sul Trasimeno, hanno notato un giovane in atteggiamento sospetto e, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di gr. 550 circa di hashish.

La droga è stata sequestrata e dagli esami di laboratorio è risultato che si potevano ricavare circa 2.670 dosi.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo tenutosi nella mattinata odierna presso il Tribunale di Perugia.

L’uomo, al termine del processo, è stato ritenuto responsabile di quanto contestatogli e condannato all’obbligo di dimora e di permanenza in casa dalle ore 20.00 alle ore 07.00.