Con “Ippogrifo” al Trasimeno la navigazione diventa più sostenibile

Provincia di Perugia acquista una imbarcazione elettrica per il trasporto dei passeggeri
Passignano sul Trasimeno

È arrivata al Porto di Passignano sul Trasimeno la nuova imbarcazione elettrica per il trasporto di passeggeri, destinata alla Provincia di Perugia.

A renderlo noto è il vicepresidente Sandro Pasquali. Secondo le sue anticipazioni l’Ente acquisterà l’imbarcazione grazie al finanziamento europeo erogato dalla Regione dell’Umbria e la destinerà al servizio di collegamento di Isola Polvese.

Il mezzo dovrà ora ricevere dal Ministero dei Trasporti e dal Registro Navale Italiano RINA le certificazioni previste dalla normativa europea ed italiana per la sicurezza della navigazione.

Una volta ricevute le certificazioni di legge, l’imbarcazione potrà trasportare 37 passeggeri ed avrà a propulsione elettrica una autonomia di più di sei ore di navigazione a velocità di crociera. In caso di necessità, l’imbarcazione è dotata anche di motori endotermici per la ricarica rapida delle batterie o la propulsione.

La “Ippogrifo”, questo il nome scelto, sarà di base alla Polvese e le sue batterie saranno ricaricate sul nuovo pontile galleggiante della stessa isola, dotato di apposite colonnine di ricarica ed i cui lavori prenderanno avvio, come previsto dalle autorizzazioni regionali, nel prossimo mese di ottobre.

“Se è vero che l’elettrico è destinato ad entrare massicciamente nel settore dei trasporti - dichiara Pasquali – coinvolgendo rami fino a questo momento esclusi da tale sistema, la Provincia di Perugia dimostra di anticipare i tempi, indirizzandosi convintamente verso un’ottica di mobilità sempre più sostenibile”.