Panicale, la filiale del Monte dei Paschi a rischio di chiusura

L'intervento del sindaco Cherubini per scongiurare tale "perdita"
Panicale

A Panicale gira voce che la locale filiale della banca Monte dei Paschi di Siena potrebbe chiudere la sua sede, in vista di un piano di razionalizzazione che sarebbe già in atto.
Un'ipotesi che non piace affatto al sindaco Giulio Cherubini, che a fronte di tale possibile chiusura avverte i dirigenti della banca che "Il comune di Panicale non può essere oggetto di riduzioni e chiusure dei servizi bancari visto che siamo anche un comune a forte vocazione turistica".
"Questa volta - spiega Cherubini dalle colonne del Corriere dell'Umbria - le notizie che arrivano in merito al piano di razionalizzazione della banca senese, che sembra prevedere dei licenziamenti e la chiusura di molte filiali, può seriamente rappresentare un pericolo anche per il nostro territorio. Al momento non abbiamo notizie su quelle che saranno le scelte, ma ci teniamo a far sapere che un'eventuale chiusura troverà l'amministrazione comunale pronta a dare battaglia con sottoscrizioni tra i cittadini, fino a consigliare di dirottare i crediti verso istituzioni bancarie che scelgono di restare nel nostro comune". Il primo cittadino sottolinea poi il rapporto di fiducia e la professionalità del personale presente nella filiale del Monte di Paschi di Panicale "elemento afferma che rende ancora più importante, come ho già scritto nella lettera inviata alla banca, che questa filiale non chiuda. Ad oggi non c'è nessun dato certo ma le notizie fanno pensare ad un rischio troppo alto rispetto al quale vogliamo essere chiari".