Nessuna autorizzazione alle antenne 5G in piazza della Pace

Il sindaco di Orvieto Roberta Tardani risponde alla consigliera Beatrice Casasole
Orvieto

L’Amministrazione Comunale non ha autorizzato le Antenne 5G in piazza della Pace. "Sulla stazione radiomobile di Piazza della Pace al momento interessata dal 5G - ha chiarito il sindaco, Roberta Tardani - il gestore Tim ha chiesto a novembre 2019 l’implementazione tecnologica dei sistemi Umts e Lte delle tre antenne poste sulla stazione radio base per rete di telefonia mobile posta in quel sito e l’inserimento della tecnologia 5G. Sull’istanza, Arpa Umbria, ha dato un primo parere negativo perché la diffusione del campo elettromagnetico superava i limiti di legge presso un edificio prossimo all’impianto. Successivamente Tim ha presentato un nuovo progetto, depotenziando il settore che dava problemi nella precedente configurazione, ottenendo il parere favorevole alla modifica. L’impianto TIM è stato attivato e collaudato come richiesto dalle prescrizioni Arpa ed è quindi funzionante in modalità statica ovvero con potenze analoghe al 4G. L’Amministrazione Comunale non ha autorizzato nulla. C’era un impianto già attivo per il quale i gestori possono chiedere di effettuare manutenzioni, implementazioni e migliorie tecnologiche”.

A chiedere chiarimenti in merito, nel corso della seduta del Consiglio Comunale di venerdì 10 aprile, era stata la consigliera Beatrice Casasole (Progetto Orvieto).