Badante di 49 anni travolta e uccisa dal treno alla stazione di Attigliano

Si tratta di una donna di nazionalità ucraina, che lavorava in una casa di riposo di Castel Viscardo
Orvieto

Il corpo senza vita di una donna è stato rinvenuto ieri mattina, 11 gennaio, sui binari della stazione di Attigliano.  Si tratta di una donna di 49 anni, di nazionalità ucraina, che lavorava in una casa di riposo di Castel Viscardo. Probabilmente vittima di un tragico incidente. Si ipotizza che potrebbe essere sarebbe rimasta incastrata fra il marciapiede del binario tre della stazione ferroviaria di Attigliano e le rotaie.

L'ipotesi più accreditata è quella di un contatto accidentale con un treno di passaggio. Forse la donna stava aspettando il proprio treno troppo vicino alla linea gialla e lo spostamento causato dal passaggio di un convoglio ad alta velocità ne potrebbe aver provocato la caduta e il successivo investimento.  
Il ritrovamento del cadavere, avvenuto intorno alle 6,35 di ieri mattina, ha comportato la sospensione del traffico ferroviario fra Orte e Attigliano e modifiche nella circolazione dei treni.