Arrestato ad Orvieto nigeriano richiedente protezione internazionale

Nel corso di una operazione per prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti
Orvieto

Nell’ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione dei reati in materia di stupefacenti, disposti dal Questore di Terni in ambito provinciale, personale del Commissariato di Orvieto, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche, ha rintracciato nei pressi della stazione ferroviaria di Orvieto due giovani nigeriani,

uno dei quali in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato ed attualmente ospite di una comunità della zona ed una ragazza, appena scesi dal treno proveniente da Roma.

Alla vista della Polizia i due cercavano di allontanarsi e venivano fermati e sottoposti ad un attento controllo di Polizia in seguito al quale il giovane veniva trovato in possesso di nove bustine di cellophane contenenti circa 10 gr di marijuana, 100 contenitori in cellophane già predisposti per il confezionamento e di una somma di denaro. Durante il controllo lo straniero tentava di disfarsi della custodia per occhiali dentro la quale occultava la sostanza.

Gli agenti della Polizia procedevano anche alla perquisizione nella struttura di prima accoglienza che lo ospitava dove nella stanza occupata dal cittadino straniero, veniva rinvenuta e sequestrata altra sostanza stupefacente dello stesso tipo di quella precedentemente sequestrata abilmente nascosta tra i suoi vestiti, la somma di 760 euro ed un coltello. Il giovane nigeriano veniva tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e messo a disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Terni Dott.ssa Elisabetta Massini in attesa di direttissima. l Questore ha altresì disposto l’immediata segnalazione alla locale Prefettura per le valutazioni in ordine alla permanenza dei requisiti per l’ospitalità e alla Commissione Territoriale per il riconoscimento del diritto di asilo.