1000 Miglia, una occasione per promuovere la "Strada della Ceramica"

I sindaci di Orvieto e Deruta insieme per il bene del territorio
Orvieto

La strada della Ceramica" arriva alla 1000 Miglia che ieri, nella tappa Orvieto-Amelia, ha attraversato la bella Umbria mandando in visibilio migliaia di persone appostate ovunque lungo il percorso per vedere questo museo viaggiante. Un affetto bello e sincero, fatto di bandierine festanti, cellulari e macchine fotografiche, quello dimostrato dai tanti umbri che hanno atteso queste belle signore per ore.

Durante il passaggio ad Orvieto dei 460 equipaggi, partecipanti alla "corsa più bella del mondo", i sindaci di Orvieto e Deruta, Giuseppe Germani e Michele Toniaccini, hanno colto l'occasione per promuovere il progetto "La Strada della Ceramica" che unisce le quattro città della ceramica umbre, Deruta, Orvieto, Gualdo Tadino e Gubbio, in un programma di promozione e rilancio dell'artigianato che ha sempre rappresentato un punto di eccellenza per le quattro città dell'Umbria.

"Insieme - hanno detto i due sindaci - lavoreremo con una comunione di intenti, cercando di promuove la ceramica di qualità in tutto il mondo. Alla 1000 Miglia il 70% degli equipaggi è straniero per questo siamo qui".

Deruta, sarà di nuovo protagonista sabato a Brescia, quando uno dei vincitori della 1000 Miglia riceverà in premio un prezioso Orcio, contenete l'olio raio dell'amerino, creato dalla ceramica Grazia, la più antica fabbrica di ceramica derutese.