In farmacia comunale scontrino anti violenza sulle donne

Assessore Tiberti: “Lockdown ha acuito episodi in famiglia”
Narni

Uno scontrino può salvarti dalla violenza. E’ con questo slogan che l’assessora alla politiche sociali del Comune di Narni, Silvia Tiberti, ha lanciato un’iniziativa contro la violenza e lo stalking sulle donne aderendo alla campagna delle donne Democratiche dell’Umbria in seno al Pd.

“Da noi – informa l'assessore Tiberti – l’iniziativa è partita in questi giorni dalla farmacia comunale di Piazza Cavour. Ogni volta che si fa un acquisto nello scontrino rilasciato è impresso un numero di telefono, il 1522, al quale poter chiamare se si è vittima di violenza o persecuzione. E’ un aiuto concreto perché spesso è difficile non solo chiedere sostegno ma anche capire come poterlo fare”.

Silvia Tiberti ha ricordato che il numero di episodi legati a violenza di qualsiasi genere sulle donne in Umbria è aumentato notevolmente negli ultimi tempi.

“Colpa anche – nota la Tiberti - del lungo periodo di lockdown che ha costretto le persone a stare in casa e quindi ad acuire contrasti e atteggiamenti pericolosi”. Aderendo all’iniziativa, l’assessora auspica infine che si possa espandere il più possibile “per contribuire – dice – a debellare questa che è un’autentica piaga sociale”.