Arrestato dai carabinieri studente pusher romano

Il giovane aveva con sé e a casa 80 grammi di droga
Argomenti correlati
Narni

Continua l’attività antidroga del Comando Provinciale Carabinieri di Terni, questa volta le manette sono scattate ai polsi di uno studente che addosso ed a casa aveva complessivamente un’ottantina di grammi di sostanze stupefacenti rientranti fra le cosiddette “droghe leggere”.

Un equipaggio dell’Arma di Narni, nel corso di uno specifico servizio serale mirato al contrasto del consumo e spaccio di sostanze stupefacenti, aveva notato un ragazzo che sostava in attesa nei pressi di un bar del luogo.
Il giovane, che controllato dai militari risultava essere uno studente del posto ma di origine romane, veniva trovato in possesso di qualche dose di hashish. La successiva perquisizione operata presso la sua abitazione faceva saltare fuori un’altra ventina di grammi della stessa sostanza più una sessantina di marijuana, parte dei quali già suddivisi in dosi. Al ragazzo venivano sequestrate anche numerose banconote di piccolo taglio, presumibilmente frutto di precedente attività di spaccio, e tre bilancine elettroniche di precisione utilizzate per la pesatura dello stupefacente. Lo studente, che non aveva mai prima avuto a che fare con la giustizia, veniva pertanto tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Questo ulteriore sequestro di stupefacente, che a seguito delle analisi effettuate è risultato contenere un elevato principio attivo pari a circa 500 dosi droganti, nel venire sottratto al mercato è un ulteriore contribuito dell’Arma alla tutela della salute dei cittadini che, in quanto assuntori, sono soggetti agli alti rischi connessi al consumo di droga.