Il centrodestra dà battaglia sulle barriere architettoniche

Ultimatum dell'opposizione: "Chiediamo un pronunciamento entro la prossima settimana"
Narni

Riceviamo e pubblichiamo

Le associazioni a tutela dei disabili si sono mobilitate per contestare la mancata elaborazione da parte dei comuni dei piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Piove quindi sul bagnato per quanto riguarda il Comune di Narni, anche esso inadempiente ormai da anni alla predisposizione del PEBA (Piano per l’ Eliminazione Barriere Architettoniche) ovvero dello strumento che per legge è previsto.

Una inadempienza ingiustificabile e non più sostenibile in quanto, come gruppi di minoranza FI-FDI-LEGA, da un anno abbiamo posto all’attenzione del consiglio, con un nostro odg, la necessaria applicazione della legge e la predisposizione del piano da attuare quanto prima.

Purtroppo questa maggioranza ad oggi, non ha fatto altro che portare l’argomento in commissione dove, dopo una lunga e articolata discussione, si era trovata anche una decisione condivisa: predisporre una relazione al consiglio con cui si sarebbe data immediata esecutività alla predisposizione delle progettazioni previste, mettendo a bilancio i necessari finanziamenti ed organizzando il pool di tecnici e professionalità.

Ciò avveniva il 22 marzo, ma da allora tutto si è inspiegabilmente bloccato. Abbiamo quindi deciso che, se entro la settimana prossima non si procederà alla discussione del documento della commissione in consiglio, come gruppi politici FI- FDI- LEGA sottoporremo il nostro odg e chiameremo le forze politiche tutte ad esprimersi pubblicamente su questo fondamentale piano a tutela della disabilità, senza ulteriori ritardi e/o immotivati rinvii.

FI- FDI- LEGA NARNI