Frasi ingiuriose contro Salvini, rischia la condanna per diffamazione

Un sessantenne di Montone chiamato a risarcire il ministro e la Lega
Canali:
Montone

Un sessantenne di Montone è stato raggiunto da un decreto di citazione a giudizio: imputato per diffamazione su Fb nei confronti del ministro Salvini. Rischia di pagare maxi risarcimento alla Lega e al Ministro un risarcimento molto pesante più le spese legali.  Tutta colpa di quella frase scritta su facebook contro i fan del movimento.

  L'umbro è difeso dall'avvocato Ilaria Iannucci e lo scorso 17 ottobre si è svolta la prima udienza dove hanno fatto richiesta di costituirsi come parte civile il Ministro Matteo Salvini e la Lega Nord. L'avvocato Claudia Eccher ha presentato anche la richiesta di risarcimento per la presunta diffamazione subita dai suoi clienti: 30mila euro più tutte le spese legali.