Montefalco - 57enne albanese arrestato con l'accusa di tentato omicidio

Ubriaco, armato di coltello, aveva tentato di colpire il cuoco di un ristorante
Montefalco

Momenti  di tensione e di paura si sono vissuti in un noto ristorante del centro storico montefalchese, dove alla presenza di numerose persone, nel corso di una  cena, un 57enne di origine albanese e residente a Montefalco, con precedenti di polizia, in evidente stato di ubriachezza ed armato di un coltello con lama di circa trenta centimetri, si è presentato fuori del ristorante minacciando e tentando vanamente di colpire il cuoco del locale. 

Tempestivo l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Foligno che erano stati  messi in allarme da alcuni cittadini i quali avevano telefonato al numero di emergenza 112,. sul posto hanno disarmato l'albanese  evitando il peggio. I militari della Stazione di Montefalco, supportati da quelli della Stazione di Bevagna, sono riusciti infatti ad immobilizzare l’avventore ancora sotto effetto dell’alcool e condurlo in caserma. I motivi alla base del folle gesto sono da ricondursi all’ambito personale e familiare dell'uomo.Terminate le formalità di rito, il cinquataquattrenne è stato arrestato  su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto, e poi tradotto nel carcere. Successivamente la misura restrittiva è stata convalidata dal GIP del Tribunale, ora l’indagato dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio.