È in corso sui social una gara di solidarietà per aiutare Pamela

La donna deve fare una cura sperimentale contro il cancro in America
Montefalco

(A.L.) Pamela Angelelli, una giovane di Montefalco, ha un linfoma non Hodgkin, l’ha scoperto al settimo mese di gravidanza, ha fatto un settimo ciclo di chemioterapia che non ha dato i risultati sperati, ma c’è una possibilità per sperare di avere un futuro.

La donna non si è fermata, non si è arresa, Nicola è nato il 13 novembre 2018, ora ha 6 mesi e sta bene anche grazie alle cure amorevoli ricevute dalla famiglia e dai medici dei reparti di ematologia e ostetricia dell’ ospedale S. Maria della Misericordia di Perugia, una struttura all'avanguardia per le cure e per l’umanità degli operatori. Oggi Pamela è ancora lì, in ospedale, sta tentando un settimo ciclo di chemioterapia che però fino ad ora non ha prodotto i risultati sperati.

Nel frattempo l’istituto tumori di Milano le ha proposto di sottoporsi a una nuova terapia sperimentale, chiamata CAR-T, presso l’istituto tumori di Milano. Tuttavia, la cura non è ancora fruibile in Italia e l’unica alternativa è andare all’estero, dove sono in corso delle sperimentazioni a prezzi che arrivano fino ai 500.000 euro.

Questa cura viene praticata in America o Israele e così, non appena la notizia è trapelata tra amici e conoscenti è nata una gara di solidarietà tramite i social per raccogliere l’ingente somma.

Subito sono stati raccolti 70mila euro, ma la raccolta continua grazie all’impegno di persone dello spettacolo, come l’attore Enzo Salvi che ha coinvolto tanti altri artisti. Tra questi Enrico Ruggeri, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Marco Bocci, Biagio Izzo, Lillo Petrollo, Peppe Iodice da Made in Sud e con loro Giorgio Barchiesi.

E’ nata così la pagina facebook “Andrà Tutto Bene Pamela” e le offerte continuano ad arrivare, anche di piccola entità, per raggiungere la somma desiderata. Sono già oltre 2000 i donatori ed anche tramite i mass media e trasmissioni televisive, tutti si stanno impegnando per raggiungere la meta sperata.

Tra le tante iniziative promosse il ristorante Il Serpillo organizza una cena di beneficenza. La donazione per la cena sarà di 30 euro, naturalmente ogni gesto aggiuntivo sarà buono e ben accetto. La causa é importantissima!! L'intero ricavato andrà per Pamela. Importante la prenotazione al numero 366 7118212.

Per chi poi volesse partecipare alla raccolta fondi può farlo con un bonifico diretto alla raccolta fondi per Pamela può utilizzare l'Iban del conto aperto per questo scopo con la causale: "Donazione volontaria per cure mediche Angelelli Pamela". L'intestazione è Giovannetti Simonetta, l'Iban: IT07R0301503200000005914294. Per bonifici esteri: Bic Banca ricevente (swift) - Uncritmm.