Finanza e Polizia scoprono truffatore a Marsciano

Era specializzato in truffe milionarie ai danni di banche, assicurazioni e concessionarie d’auto
Marsciano

Gli agenti della divisione anticrimine della questura ed i militari del G.I.C.O. della guardia di Finanza di Perugia hanno effettuato una operazione di confisca di beni ed immobili nei confronti di una personaggio con alcuni precedenti in passato, residente a Marsciano, specializzato nella commissione di truffe milionarie ai danni di banche, assicurazioni e concessionarie d’auto.

Il sequestro dei beni consiste in due appartamenti e due garage, del valore stimato di 400 mila euro.

Gli immobili, sono posti in un elegante condominio sulla collina di San Mariano di Corciano, e risultano intestati alla moglie.

L’operazione è stata condotta con successo grazie alla sinergia investicativa tra le locali forze della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, impegnate nell’attività di contrasto alla criminalità organizzata.

Gli agenti della Questura hanno ricostruito minuziosamente il profilo criminale del personaggio, mentre i militari del G.I.C.O. hanno ricostruito la situazione economica, reddituale e patrimoniale del personaggio e del suonucleo familiare..

Gli accertamenti hanno permesso di individuare una sperequazione tra i redditi dichiarati, l’attività economica svolta ed il patrimonio immobiliare acquisito,accertato di ingiustificata provenienza.

Il provvedimento è stato emesso dalla  Sezione Misure di Prevenzione del  Tribunale di Perugia, solo dopo un accurato procedimento, proposto dal Questore di Perugia.

I beni confiscati sono stati affidati ad un amministratore giudiziario nominato dal tribunale, in attesa della definitività del provvedimento.

Successivamente, saranno assegnati all’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, per essere poi affidati a gruppi di attività di promozione sociale e lavoro, secondo la norma di legge.