Arrestati due spacciatori colti in flagrante nella produzione di droga

All'interno di una abitazione di Marsciano i due avevano allestito quattro serre e 230 piante di marijuana
Marsciano

Un 54enne italiano, già noto alle forze dell'ordine per reati contro la persona ed il patrimonio e un 21enne di nazionalità romena, sono stati colti in flagranza di reato dalla polizia di stato e denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, furto aggravato di energia elettrica e reato di coltivazione.

Al momento dell'irruzione della polizia,al primo piano dell'immobile di un complesso immobiliare, sito a Marsciano, i due sono stati trovati a produrre la droga.

Sono state scoperte quattro serre, perfettamente attrezzate e funzionanti, con 230 piante di marijuana in vaso con diverso grado di maturazione, la metà delle quali già germogliate, con una dimensione che variava dai 30 cm al metro di altezza..

Per la coltivazione della sostanza stupefacente era stato installato un complesso sistema costituito da un impianto di areazione, di riscaldamento e di illuminazione, dislocato su tre livelli utilizzato per far crescere  piante. L'impianto elettrico di entrami gli apartamenti  era alimentato attraverso un allaccio abusivo alla rete elettrica.

Nel corso della perquisizione sono state inoltre sequestrate 20 confezioni in cellophane trasparente, contenete la sostanza già essiccata e pronta per la vendita, per un peso complessivo di 5,600 chilogrammi, e 11.810 euro in contanti, probabile provento dell'attività di spaccio.