Festa abusiva a Marsciano, la condanna dell'amministrazione comunale

Il sindaco Mele: "Profonda indignazione verso questi comportamenti e verso coloro che li hanno tenuti"
Argomenti correlati
Marsciano

Ennesimo episodio di violazione delle regole quello che è accaduto nella periferia di Marsciano (frazione di Villanuova) durante il pomeriggio di sabato 13 marzo, quando più di 20 ragazzi (alcuni provenienti anche da fuori Comune) si sono riuniti per festeggiare un diciottesimo.

I Carabinieri e la Polizia Municipale, chiamati dai vicini, sono intervenuti e hanno elevato decine di multe salatissime per non aver rispettato le norme anti-contagio. I proprietari dell'abitazione privata dove è stata organizzata la festa abusiva si sarebbero addirittura barricati all'interno per non aprire alle Forze dell'ordine e consentire loro di identificare i presenti. Alcuni dei partecipanti avrebbero anche provato a fuggire nei campi poco distanti, ma sono stati fermati e identificati.

L'amministrazione comunale di Marsciano ha condannato duramente il gravissimo e irresponsabile gesto. “Siamo purtroppo costretti a registrare – ha affermato il sindaco Francesca Mele – un nuovo gravissimo episodio di mancato rispetto delle norme che sono a tutela della salute pubblica. Un comportamento vergognoso che coinvolge molti giovani e le loro famiglie e che, al di là delle violazioni della legge e delle posizioni giuridiche dei singoli, attualmente al vaglio degli inquirenti, segnala la totale mancanza di rispetto per il dolore e le gravi difficoltà che tutta la comunità sta vivendo a causa di questa emergenza sanitaria e per i morti che sta piangendo. Esprimo quindi una profonda indignazione verso questi comportamenti e verso coloro che li hanno tenuti, avendo ben presente come proprio altri episodi di questo tipo sono stati, nei mesi scorsi, una delle cause di aumento dei contagi e dei morti sul territorio comunale”.

Quanto accaduto rende ancora una volta opportuno richiamare tutti i cittadini al rispetto delle norme vigenti, in una fase in cui il numero dei contagi su tutto il territorio sta lentamente diminuendo, proprio grazie alle stringenti misure applicate e ai sacrifici che la popolazione sta facendo.

“Voglio portare – ha concluso il sindaco – il ringraziamento di tutta l’amministrazione e della comunità di Marsciano alle Forze dell’ordine, a partire dalla Polizia locale, e alla Protezione civile che sono fin dall’inizio di questa grave emergenza sanitaria costantemente impegnate a dare supporto alla popolazione e a controllare il territorio affinché sia garantita la sicurezza pubblica, per la quale resta tuttavia indispensabile il comportamento civile e responsabile di ogni membro della comunità”.