Marsciano, operazioni antidroga dei Carabinieri

Denunciato un 26enne marocchino ed una 23enne originaria del casertano
Marsciano

Il Comando Compagnia Carabinieri di Todi, seguendo le direttive del Comando Provinciale di Perugia, ha intensificato - attraverso le proprie articolazioni operative – l’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nella Media Valle del Tevere.

In tale contesto, i Carabinieri della Stazione di Marsciano, nel giro di pochi giorni, hanno portato a termine due operazioni.

La prima riguarda l’intervento effettuato nel centro abitato di Marsciano che ha portato all’individuazione di un operaio marocchino di 26 anni che, a seguito di una perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 14 grammi di hashish. Secondo gli accertamenti condotti la droga era destinata allo smercio tra i giovani.

La seconda operazione ha avuto l’epilogo nella serata di ieri. I Carabinieri di Marsciano da diversi giorni stavano monitorando i movimenti di una ventitreenne originaria del casertano, ma residente a Perugia. La giovane donna, una volta fermata nel derutese, è stata sottoposta a perquisizione e trovata in possesso di 7 dosi di cocaina, anche queste destinate allo spaccio.

La donna e l’uomo sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Spoleto per detenzione ai fini di spaccio.