Lago Trasimeno, tre isole free Covid

Maggiore, Minore e Polvese da inizio pandemia non hanno fatto registrare casi
Magione

L'Umbria può vantare la prima isola Covid free. E' la Maggiore del lago Trasimeno, l'unica ad essere abitata dello specchio d'acqua (la Minore e la Polvese non hanno infatti abitanti stabili).
Con orgoglio Tuoro sul Trasimeno rivendica il suo primato sanitario, riferendosi a Isola Maggiore e ai suoi 15 abitanti che, senza avere adottato misure particolari o mirate, sono riusciti a preservarsi dal virus. Isola Maggiore, l’unica ad essere abitata sullo specchio d’acqua del Trasimeno, fa infatti parte delle tre isole (insieme alla Polvese e all’isola Minore) che in questi 14 mesi di pandemia non sono state mai raggiunte da casi d contagio.

"Sulla Maggiore - racconta all'Ansa il sindaco di Tuoro sul Trasimeno, Maria Elena Minciaroni - attualmente vivono 15 persone e non abbiamo mai registrato alcun caso Covid. Ma fino all'ottobre scorso l'intero territorio comunale era stato risparmiato dal virus".
Poi però la seconda e terza ondata della pandemia hanno colpito anche Tuoro. "Ma ad oggi la situazione è sotto controllo", sottolinea Minciaroni.
    Il sindaco, tornando a parlare dell'isola Maggiore, che si estende su una superficie di 24 ettari, ricorda anche un fatto a suo modo storico. "Non solo è un'isola Covid free - spiega -, ma dopo 27 anni è tornato a nascervi anche un bimbo che ha portato, così, la popolazione residente a 15 unità". Presenze che si moltiplicano in primavera e in estate con l'arrivo dei turisti.
    "A parte questi mesi - racconta ancora il sindaco - l'isola Maggiore è meta dì tantissimi visitatori. È un posto meraviglioso con molte attrattive storico-culturali, oltre che ambientali che meritano senza dubbio una visita".
    Gli altri due isolotti del Trasimeno non contano residenti, anche se la Polvese, nel territorio comunale di Castiglione del Lago, vanta delle strutture ricettive e ogni anno accoglie migliaia di turisti, come spiega il sindaco Matteo Burico.
    La Minore, di proprietà privata, sta nel territorio comunale di Passignano, "è popolata da uccelli e altri animali selvatici, in particolare dai cormorani", fa invece sapere il sindaco Sandro Pasquali.