Perugino di 51 annega nelle acque di La Spezia

Il corpo senza vita di Giacomo Scerpa è stato recuperato dopo 3 ore dai sommozzatori
La Spezia

Giacomo Serpa, 51 anni, perugino, è annegato in Liguria durante le vacanze. La tragedia è accaduta sabato pomeriggio ad Ameglia, provincia di La Spezia, in località Punta Bianca. In vacanza sulla scogliera in compagnia della convivente di origine ucraina, Giacomo si è tuffato nonostante gli avvertimenti degli altri bagnanti che lo sconsigliavano di fare il bagno a causa della particolare burrasca e pericolosità delle condizioni del mare. Dopo poche bracciate è stato trascinato via dalle acque. La donna, anche lei in acqua, è riuscita ad aggrapparsi ad una cima e a risalire la scogliera.
Il corpo senza vita è stata recuperato tre ore dopo dai sommozzatori dei vigili del fuoco.
Sul posto per le indagini e gli interventi previsti, carabinieri, capitaneria di porto e 118.
Nella zona è in corso una allerta meteo arancione per temporali con la previsione di raffiche e mareggiata.
 Si tratta del secondo annegamento nello stesso specchio di mare in soli 6 giorni: domenica 23 agosto era deceduto l’ottantenne di Romito Magra Luigi Perini Tavaroni a causa di un malore che lo aveva sorpreso nelle acque di un mare quel giorno molto calmo.