Workshop sul ciberbullismo organizzato dalla Polizia Postale

Nell'ambito delle iniziative per celebrare il Safer Internet Day 2017 nelle scuole di 100 capoluoghi italiani
Italia

Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer Internet Day 2017, che si tiene oggi, 7 febbraio, la Polizia Postale e delle Comunicazioni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ha organizzato workshop sul tema del cyberbullismo negli Istituti scolastici delle province di Perugia e Terni. Un’edizione speciale di “Una vita da social” che prevede workshop in contemporanea il 7 febbraio presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani.

Gli operatori della Postale incontreranno circa 60mila ragazzi in occasione del Safer Internet Day, con lo slogan “Sii il cambiamento, uniti per un internet migliore”. L’obiettivo delle attività di formazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri. La formazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano della Polizia di Stato e la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, della Università e della Ricerca è assolutamente determinante. Iniziative come la giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet - ormai celebrata in oltre 100 paesi e da quest’anno anche giornata nazionale sul bullismo e cyberbullismo - sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro consapevole e responsabile della rete.

“Per quanto riguarda l’attività del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Umbria per il 2016 i dati sono i seguenti: in ordine alla pedopornografia on line 12 casi trattati, 8 perquisizioni effettuate con 06 persone deferite all’A.G., 102 spazi web monitorati di cui 47 a carattere pedopornografico inseriti in black list. Sono stati trattati altresì 4 casi afferenti al cyberbullismo. Per quanto riguarda le scuole, nel 2016 sono stati effettuati incontri in 35 istituti scolastici con circa 5000 studenti coinvolti, 550 docenti e 200 tra adulti e genitori”. “Sempre di più prevenzione e formazione si rivelano gli strumenti più efficaci per evitare che i giovani cadano nella trappola del web e per far sì che gli adulti (genitori, educatori, ecc.) prendano coscienza dei mezzi a loro disposizione per proteggere e difendere i ragazzi dai pericoli del web. Gli istituti scolastici coinvolti negli incontri del 7 febbraio sono per la provincia di Perugia l’ITET A.Capitini – V.Emanuele II – A.Di Cambio nonché la scuola secondaria di I° grado G.Pascoli e per la Provincia di Terni l’Istituto Tecnico Tecnologico “Allievi-Sangallo” – Terni.

In particolare l’incontro che si terrà a Perugia, presso la Sala Congressi Aldo Capitini, è frutto della sinergia messa in piedi dalla Prefettura di Perugia che ha coinvolto, oltre che la Questura di Perugia per la Polizia di Stato e all’Ufficio Scolastico Regionale, la Regione dell’Umbria, il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, il Comune di Perugia, il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Perugia, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia, l’Azienda Sanitaria Locale Umbria1, l’Associazione di volontariato “Basta il cuore”, l’Associazione giuridica “Contrajus”. Nel corso dell’evento verrà trasmesso un docu-film sulla tematica del cyberbullismo al quale seguiranno gli interventi della Polizia Postale e delle Comunicazioni dell’Umbria con il funzionario Dr. Mirko Pellegrino, dell’A.C. Perugia Calcio con il Presidente Dr. Massimo Santopadre e dell’Associazione “Basta il cuore” con la psicologa D.ssa Daniela Ciccarelli. Preme ricordare che la Specialità della Polizia Postale e delle Comunicazioni è presente anche sulla “Rete”, con consigli utili che possono essere reperiti sul sito poliziadistato.it e su quello del commissariatodips.it, oggi anche attraverso l’App scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone o su tablet, sia per il mondo Apple che Android”.