A Gubbio il Festival “Umbria in Voce”

Festa del canto volta alla sperimentazione e all'inclusione con artisti internazionali
Argomenti correlati
Gubbio

Torna a Gubbio dal 3 al 10 novembre il festival Umbria in Voce, “Festa della Voce” che quest’anno giunge alla sua V edizione con un cartellone artistico di altissimo livello, grazie alla presenza di cantanti internazionali e molteplici eventi aperti a tutti, tra cui concerti, conferenze, seminari, laboratori e presentazioni.

Unica nel suo genere, la manifestazione apre al pubblico e ai suoi partecipanti la possibilità di sperimentare nuovi linguaggi e di creare un luogo di incontro fisico e di gioia genuina tra le persone: funzione che un tempo era svolta dal canto popolare o di tradizione orale.

La manifestazione ha ricevuto anche il patrocinio della SIAF, per cui è previsto il rilascio di 50 crediti formativi ECP per coloro che parteciperanno a tutta l’esperienza. Location d’eccezione, le Sale dell’ex Refettorio di una delle biblioteche più antiche d’Italia: la Biblioteca Sperelliana, uno dei tanti patrimoni artistici dell’incantevole città di Gubbio.

Il programma della V edizione si pregia anzitutto di due importanti presenze di alto livello internazionale, che incarnano la dedica del festival al grande artista e sperimentatore della voce Demetrio Stratos, di cui quest’anno ricorre il quarantennale dalla scomparsa. Primo tra gli ospiti, il vietnamita Tran Quang Hai, il più grande esperto e maestro al mondo del canto difonico.

Altro ospite attesissimo è il fenomeno musicale Anna Maria Hefele: cantante, polistrumentista e compositrice tedesca, protagonista del video virale “Polyphonic Overtone Singing”.