Tavole Eugubine alle Scuderie del Quirinale, un manifesto per ricordare l’evento

Uno dei preziosi documenti conservati al Palazzo dei Consoli resterà fino alla fine del mese a Roma per un’importante mostra
Gubbio

Chiuderà il 25 luglio prossimo la mostra “Tota Italia” allestita alle Scuderie del Quirinale di Roma, che vede tra le opere esposte una delle Tavole Eugubine. I curatori dell’esposizione, che ha aperto i battenti il 14 maggio, hanno fortemente voluto a Roma la Tavola, partita il 10 maggio dal Palazzo dei Consoli, collocata in cassa doppia e trasportata alle Scuderie, dove è stata allestita in una teca. E da oggi per le vie di Gubbio un manifesto ricorderà l’importante evento, che si inserisce nell’ambito del notevole lavoro che si sta facendo sulle Tavole Eugubine, e che ha visto recentemente anche la firma di una petizione di un insieme di intellettuali, storici e rappresentanti del mondo della cultura e dell’arte del calibro di Patrizia Zappa Mulas, Goffredo Fofi, Giacomo Marramao, Andrea Carandini per il riconoscimento Unesco delle Tavole Eugubine come reperto linguistico unico al mondo.

“Stiamo lavorando alacremente perché il valore culturale delle nostre Tavole - sottolinea il sindaco di Gubbio Filippo Stirati - venga diffuso al grande pubblico italiano ed europeo, nella certezza del fatto che possano rappresentare un’occasione culturale e di riconoscimento non solo per specialisti, ma davvero per tutti. Il prestito alla mostra delle Scuderie e quello che sarà il Museo degli Antichi Umbri, che verrà allestito nell’attuale sede dell’archivio storico - chiude Stirati - sono le tappe di un cammino di condivisione dei contenuti delle Tavole a tutti i livelli, un percorso per la diffusione dell’immenso valore culturale, storico e letterario racchiuso in questo fondamentale reperto linguistico”.