Avviata la raccolta fondi per la Quaresima di Carità

Nel 2020 donati 44mila euro utilizzati per 650 interventi
Argomenti correlati
Gubbio

E' partita la raccolta fondi per la Quaresima di carità che, ogni anno, la Caritas diocesana organizza per aiutare chi ne ha più bisogno.

L'anno scorso, l'organizzazione benefica ha raccolto ben 44mila euro che ha impiegato in 650 diversi interventi, di cui 250 di tipo alimentare e 400 per utenze e affitti.

Il vescovo di Gubbio Luciano Paolucci Bedini ha lanciato l'appello per partecipare alle offerte dell'importante campagna, ora più che mai fondamentale in un momento di emergenza come questo.

"Le più colpite dagli effetti della pandemia – ha sottolineato il presule - sono le famiglie, e in queste i più fragili e indifesi. Con particolare attenzione vogliamo pensare ai bisogni di crescita dei bambini e dei ragazzi. Sono bisogni di cura nei primi mesi, bisogni sanitari, educativi, relazionali e di sostegno alle difficoltà dello sviluppo".

Quest'anno l'iniziativa di solidarietà si concentra sui bisogni e le necessità delle famiglie in difficoltà affinché i loro figli possano accedere a tutti i servizi utili e ricevere beni di prima necessità.

Le offerte possono essere versate presso le parrocchie, presso la sede della Caritas diocesana in Piazza San Pietro 7, oppure tramite versamento o bonifico bancario sul conto corrente al Monte dei Paschi di Siena, filiale di Gubbio, con il codice IBAN: IT 65 O 01030 38480 000000975158, intestato a "Diocesi di Gubbio Caritas", specificandola causale "Quaresima 2021".