Un milione di aiuti ai poveri di Gubbio

Ancora una volta il Comune di Gubbio, insieme a Caritas diocesana e Cesvol, interviene in aiuto dei meno abbienti
Gubbio

Ancora una volta il Comune di Gubbio, insieme a Caritas diocesana e Cesvol, interviene in aiuto delle famiglie povere. È dal 2013 fino a metà di questo anno che, nell'ambito del progetto “Sostegno alle situazioni di povertà nel comune di Gubbio”, eroga una cifra consistente destinata a favore dei meno abbienti. I tre soggetti hanno firmato la nuova convenzione che in questi 15 anni ha consentito di mettere in atto quasi tremila interventi di aiuto, per una cifra complessiva di circa un milione di euro. Fino al dicembre scorso del progetto ne faceva parte anche la Fondazione Cassa di risparmio di Perugia, che rappresentava il maggiore soggetto finanziatore dello stesso, la quale ha valutato di non rinnovare la convenzione considerata l'introduzione a livello statale del reddito di cittadinanza.
Aperta dunque la possibilità di presentare le domande per accedere ai contributi previsti dal progetto per íI pagamento di affitti, bollette, spese per il riscaldamento dell'abitazione, sia presso la Caritas diocesana (piazza San Pietro 7) che presso la sede dei Servizi sociali del Comune che si trova in via Cavour.