Parte il 'Mese dello sport'

con la ‘notte bianca’ il mese dedicato ad eventi di vario genere
Gubbio

Tutto pronto per la nona edizione della “Notte bianca dello sport”che si terrà venerdì 30 agosto e che darà il via al “Mese dello sport” fino al 6 ottobre, con una serie di eventi, convegni e serate di promozione sportiva, un ricco calendario organizzato dall’associazione Leukos, con il Comune di Gubbio, con il patrocinio del Coni – Comitato Regionale Umbria, e la collaborazione di diverse associazioni e sponsor.

La ‘Notte bianca’ trasformerà la città in una grande palestra a cielo aperto con tante iniziative e con alcune novità quali le ‘Esperienze medievali’, i ‘gonfiabili per adulti’ e i ‘giochi virtuali’. Naturalmente non mancheranno le attività tradizionali, spinnig, rugby, karate, arrampicata, danza, atletica, pallavolo, solo per citarne alcune. Una piantina illustra le varie possibilità con un programma ricchissimo, che inizierà alle ore 17,45 del 30 agosto in piazza 40 Martiri con il saluto delle autorità e l’esibizione degli Sbandieratori.

Da sottolineare il sostegno di oltre 100 attività commerciali, che a vario titolo collaborano e promuovono i vari eventi.

Sabato 21 settembre, dopo il successo dello scorso anno ci saranno le arrampicate della quinta edizione del ‘Monkey street boulder’ con tracciati di varia difficoltà in collaborazione con il Quartiere di San Martino. Pettinato ha ricordato l’ appuntamento domenica 22 settembre con la settima edizione di ‘Run for you’ a partire dalle ore 8.30, realizzato in contemporanea con la ventitreesima di “Corri gubbio”, con la devoluzione in beneficienza per l’associazione l’ ‘Impegno’ del compianto medico Panata, a favore del Burkina Faso.

Sabato 5 e domenica 6 ottobre torna la settima edizione di “Spirito di squadra”, quadrangolare di beneficenza di volley femminile A1, illustrato da Ester Mariani, che vedrà anche la presentazione venerdì 4 ottobre alle ore 18 alla Sperelliana del libro ‘Tutta la forza che ho’ della campionessa Miriam Silla insieme al giornalista Maurizio Colantoni.