Gubbio in lutto, si è spento a 85 anni l'imprenditore Giovanni Colaiacovo

Fondatore con i fratelli Pasquale, Franco e Carlo, di Colacem, di cui ancora oggi era Presidente, e delle società appartenenti al gruppo Financo
Gubbio

Grave lutto a Gubbio. Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 29 aprile, si è spento all'età di 85 anni Giovanni Colaiacovo, fondatore con i fratelli Pasquale, Franco e Carlo, di Colacem, di cui ancora oggi era Presidente, e delle società appartenenti al gruppo Financo. 
Giovanni era ricoverato da una settimana all'ospedale di Branca, a seguito di un ictus dal quale si era in parte ripreso fin quando però oggi la situazione è improvvisamente precipitata verso un esito fatale.
La sua scomparsa lascia un grande vuoto in tutta la comunità eugubina, dove Giovanni Colaiacovo era molto conosciuto, stimato e apprezzato per le sue indubbie qualità umane, oltre che per la saggezza manageriale che ha sempre caratterizzato ogni sua scelta imprenditoriale.
Giovanni amava profondamente la sua città, dalla Festa dei Ceri (era un fervente santubaldaro), all'attività dell'associazione "Maggio Eugubino", alle tante realtà associazionistiche a cui, insieme ai fratelli, non ha mai fatto mancare sostegno e aiuto, alla Gubbio calcio, che seguiva fino anche alle ultime gare giocate lo scorso inverno, dalla sua poltroncina in tribuna.
Tutti lo ricordano per la sua disponibilità, il sorriso e la generosità.
Basti ricordare il fatto che uno degli ultimi atti firmati da Presidente di Colacem è stato quello relativo alla donazione - condivisa con i fratelli - di ventilatori polmonari e apparecchi ecografici per l'ospedale di Branca e per i nosocomi delle città dove erano ubicati gli altri siti produttivi del gruppo.
 “Imprenditore illuminato - ha detto il sindaco di Gubbio, Stirati - sempre vicino alle vicende cittadine, lascia un vuoto incolmabile".
Tutta la redazione del "Quotidiano dell'Umbria" e di "Umbria Settegiorni", con in prima persona l'editore Luigi Piccolo, esprime un sentimento di profondo e sincero cordoglio ai figli Gabriella, Maria Carmela, Ubaldo e Lucia, ai nipoti tutti, e a tutta la famiglia Colaiacovo.